Sanità camuna: parte la raccolta fondi per l’integrazione di una colonna laparoscopica

25/06/2021

Una nuova iniziativa nasce dal Fondo “Ospedali e Sanità di Valle Camonica”, lo strumento istituito nel novembre dello scorso anno presso Fondazione della Comunità Bresciana finalizzato allo sviluppo e al sostegno della sanità camuna.

Dopo aver realizzato, negli scorsi mesi, tre importanti donazioni – un’apparecchiatura Fonte di Luce Rubina per l’Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale di Esine, nuovi mezzi e strumenti finalizzati all’allestimento dei Punti Vaccinali Territoriali distribuiti sul territorio della Valle Camonica ed infine un contributo a favore di Croce Rossa Italiana, Sede di Breno, per l’acquisto di una nuova ambulanza – parte oggi una nuova attività di raccolta fondi finalizzata al miglioramento e sviluppo di una colonna laparoscopica dell’U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale di Esine.

 

Uno strumento all’avanguardia

La visione tridimensionale in chirurgia mini-invasiva risponde al principio di avvicinare sempre più la visione laparoscopica a quella reale della chirurgia open, superando il problema della bidimensionalità. In ambito ginecologico, la laparoscopia prevede sia procedure semplici che complesse quali l’endometriosi profonda, l’isterectomia, la rimozione di fibromi uterini (miomectomia), le neoplasie dell’apparato uro/genitale etc. Tali interventi richiedono all’operatore una particolare esperienza laparoscopica, nonché una grande attenzione ai dettagli, prevedendo spesso una fase demolitiva e ricostruttiva. Le ultime e più avanzate tecnologie 3D danno la possibilità di visualizzare immagini estremamente nitide con la percezione della profondità ed orientamento. Il sistema 3D permette infatti di avere a disposizione immagini riprodotte in modo fedele e quasi reale, garantendo precisione ed efficienza durante le manovre chirurgiche (come annodatura e sutura) anche in condizioni critiche.

L’integrazione della colonna laparoscopica attualmente in uso con un video laparoscopio 3D 4K, cioè una speciale telecamera con due “occhi”, e un software che riproduce fedelmente la realtà su 3 dimensioni, consentirà ai chirurghi di operare con maggior precisione e definizione.

Tale passaggio comporta un incremento della velocità di alcuni gesti chirurgici che richiedono molta precisione e la possibilità di un più rapido e migliore apprendimento da parte dei giovani chirurghi nell’eseguire l’intervento. Il tutto finalizzato alla sicurezza del paziente, alla riduzione dei tempi di degenza e alla qualità del servizio erogato, permettendo di offrire al territorio un’opzione chirurgica al passo con i tempi.

Il costo del miglioramento e sviluppo della colonna laparoscopica è di circa 30.000 €.

Maurizio Galavotti, Direttore Generale dell’ASST della Valcamonica: “L’iniziativa, nata su proposta dei professionisti del Presidio Ospedaliero, trova concretizzazione nella congiunta iniziativa dell’ASST e della FCB tramite il Fondo Ospedali e Sanità di Valle Camonica, secondo un approccio di miglioramento della qualità dei servizi in stretta connessione alle esigenze del territorio di riferimento: la raccolta, dunque, potrà consentire di rispondere in maniera efficace alle necessità in ambito chirurgico-ginecologico del Presidio”.

Pierangelo Guizzi, Consigliere Fondazione della Comunità Bresciana e Referente Fondo: “Una iniziativa molto importante e molto utile in questo ed in altri ambiti di chirurgia mini-invasiva laparoscopica che eleverà sicuramente la qualità già molto alta della sanità Camuna. È questo il momento in cui la comunità della Valle Camonica può dimostrare, come peraltro già ampiamente dimostrato in altre occasioni, di essere una Comunità solidale con la sua struttura ospedaliera e che ha maturato la cultura del dono. Una iniziativa che va assolutamente sostenuta”.

Come partecipare

Per partecipare alla raccolta fondi è sufficiente effettuare una donazione secondo la seguente modalità:

  • c/c intestato a Fondazione della Comunità Bresciana Onlus
  • Dipendenza: BPER Banca
  • Codice IBAN: IT 63 X 05387 54160 000042828302
  • Nella causale specificare “Laparoscopia raccolta fondi”.

Le donazioni da parte di Persone fisiche, Enti e Aziende a favore della Fondazione della Comunità Bresciana Onlus godono di specifici benefici fiscali. I dettagli per richiedere l’attestazione di dono sono presenti sul sito di FCB: fondazionebresciana.org – Sezione “Come donare”.

Comincia a scrivere e premi Invio per cercare