logo

Fondazione Cariplo ha lanciato una sfida con il progetto “Welfare di Comunità e Innovazione sociale”, quella di contribuire a innovare l’attuale sistema di welfare sostenendo sperimentazioni che sappiano attivare risposte più efficaci, efficienti ed eque, rafforzando la dimensione comunitaria, coinvolgendo la società e i cittadini in processi partecipati e rendendo così maggiormente incisiva, stabile e sostenibile l’innovazione prodotta.

Le modalità di risposta ai bisogni non sono più adeguate alle trasformazioni sociali e le risorse disponibili sono frammentate e spesso male utilizzate: è fondamentale allora ragionare in una logica trasformativa con un approccio di sistema innovativo non solo nella modalità di risposta ma anche nel ricomporre le risorse e ripensare le governance territoriali.

L’obiettivo è duplice: da un lato sostenere le sperimentazioni nate dal basso, “laboratori viventi” capaci di declinare nel concreto approcci innovativi (di governance, processi e servizi), dall’altro approfondire e diffondere conoscenza attraverso il monitoraggio degli interventi finanziati, la costituzione di una comunità di pratica che alimenti il confronto e lo scambio delle diverse competenze ed esperienze e la narrazione di quanto il progetto nel suo insieme stia muovendo nelle singole realtà territoriali coinvolte.

Di seguito i cinque progetti attivi a Brescia e Provincia

logo-recovery_800x600_page-0001

Il Fondo nasce a supporto del Progetto Recovery.net: laboratori per una psichiatria di comunità di cui la ASST Spedali Civili di Brescia è capofila.

Il progetto vuole promuovere la partecipazione attiva di utenti, famigliari e persone interessati a un cambiamento culturale ed organizzativo, affinché le pratiche territoriali per la salute mentale siano sostenibili, partecipate, orientate alla coproduzione e alla recovery.

Il tema della recovery, e quindi dei percorsi di ripresa personale anche in presenza di disturbi mentali, è centrale in tutte le azioni di Recovery.net che integrano interventi a responsabilità personale e sociale con l’obiettivo di mettere a disposizione di utenti, operatori e servizi una gamma di strumenti e dispositivi che possano migliorare la qualità e l’efficacia dei progetti terapeutici individualizzati.

Il “cuore” del progetto è l’attivazione di uno spazio per l’ingaggio, l’integrazione e la promozione di tutte le risorse territoriali disponibili a lavorare insieme verso la definizione di “una comunità locale per la salute mentale”.

Per ulteriori informazioni: http://welfareinazione.fondazionecariplo.it/it/project/recoverynet/33/

Per sostenere il progetto è sufficiente fare una donazione a favore di Fondazione della Comunità Bresciana specificando nella causale: “Fondo Recovery.net – sezione corrente”.

  • c/c intestato a Fondazione della Comunità Bresciana Onlus
  • Dipendenza: Banca Intesa Sanpaolo
  • Codice IBAN: IT 55 B 03069 09606 100000009608
  • Causale: Fondo Recovery.net – sezione corrente
logo-fondo-segni-di-futuro

Il Fondo Segni di Futuro è stato costituito dall’Azienda Territoriale per i Servizi alla Persona Valle Camonica e in seguito all’ammissione del progetto Segni di Futuro da parte di Fondazione Cariplo nell’ambito del Bando “Welfare di Comunità ed Innovazione Sociale” (contributo € 570.000).
SEGNI DI FUTURO coinvolge il territorio della Valle Camonica composto da 41 piccoli Comuni, contraddistinti da una stagnazione economico-sociale che determina la crisi del mercato del lavoro, l’invecchiamento demografico e il disorientamento dei giovani. Nonostante la carenza di statistiche ufficiali, si stima che la disoccupazione della Valle Camonica per il 2017 sia compresa tra l’8% e il 9%. In generale gli abitanti di questi comuni vivono una situazione di immobilismo occupazionale che non permette l’ingresso di giovani nel mercato del lavoro.
Ai dati quantitativi si aggiungono le osservazioni e le interviste effettuate in questi ultimi anni dagli operatori dei servizi sociali e, più in generale, dei servizi per l’impiego dalle quali è emerso un diffuso disorientamento dei giovani, nonché la mancanza di interventi preventivi. Eppure si tratta di una fascia di popolazione con enormi potenzialità, ma che si affaccia al mondo del lavoro con un senso generalizzato di incertezza: i ragazzi si ritrovano sostanzialmente soli nella ricerca del lavoro, nelle scelte, nell’individuazione della meta e nella costruzione della loro identità lavorativa.
L’obiettivo principale del progetto del progetto è quello di affrontare il problema dell’occupabilità dei giovani nella fascia di età tra i 16 e i 30 anni, circa 11.500 persone, e il disorientamento di famiglie e giovani sulle prospettive future legate alla disoccupazione.

SOGGETTI COINVOLTI
Azienda Territoriale per i Servizi alla Persona, Comunità Montana di Valle Camonica, Provincia di Brescia, Sol.Co.Camunia, Cooperativa Sociale il Cardo, Cooperativa Sociale Arcobaleno, Cooperativa Sociale Azzurra e Cooperativa Casa del Fanciullo, Fondazione della Comunità Bresciana

Per ulteriori informazioni: http://welfareinazione.fondazionecariplo.it/it/project/segni-di-futuro/34/

Per sostenere il progetto è sufficiente fare una donazione a favore di Fondazione della Comunità Bresciana specificando nella causale: “Fondo Segni di Futuro – sezione corrente”.

  • c/c intestato a Fondazione della Comunità Bresciana Onlus
  • Dipendenza: Banca Intesa Sanpaolo
  • Codice IBAN: IT 55 B 03069 09606 100000009608
  • Causale: Fondo Segni di Futuro – sezione corrente
Logo-fondo-Legami-leali

Legami Leali è un progetto di welfare comunitario, avviato nel territorio del Garda bresciano, allo scopo di recuperare regole, opportunità, relazioni e responsabilità all’interno della comunità. Il progetto, cofinanziato da Fondazione Cariplo nell’ambito del programma Welfare in Azione, vede come capofila l’Azienda Speciale Consortile Garda Sociale ed è partecipato da otto cooperative sociali (La Sorgente s.c.s. Onlus, La Nuvola nel Sacco s.c.s. Onlus, Area s.c.s. Onlus, Tempo Libero s.c.s. Onlus, il Calabrone s.c.s. Onlus, La Vela s.c.s. Onlus) e due consorzi di cooperative sociali Tenda e Laghi. Il progetto promuove attività di sensibilizzazione della comunità e delle scuole sul tema della legalità, azioni di riutilizzo di immobili confiscati alla criminalità organizzata e beni comuni, percorsi di accompagnamento di minori e giovani adulti seguiti dai Servizi Sociali o a rischio di esclusione sociale, attraverso processi partecipati di cittadinanza attiva e di cura del territorio. Contribuire a questo Fondo significa partecipare alla costruzione di una comunità inclusiva, corresponsabile e attenta ai suoi cittadini ed ai suoi luoghi: un caloroso grazie a tutti coloro che hanno deciso di sostenere Legami Leali e le sue attività!

Per ulteriori informazioni: http://legamileali.it/

Per sostenere il progetto è sufficiente fare una donazione a favore di Fondazione della Comunità Bresciana specificando nella causale: “Fondo Legami Leali – sezione corrente”.

  • c/c intestato a Fondazione della Comunità Bresciana Onlus
  • Dipendenza: Banca Intesa Sanpaolo
  • Codice IBAN: IT 55 B 03069 09606 100000009608
  • Causale: Fondo Legami Leali – sezione corrente
logo-fondo-genera-azioni

Fondo costituito dal Comune di Montichiari come capofila insieme ad altri Comuni, Associazioni, Cooperative Sociali e Parrocchia del territorio di competenza in seguito all’ammissione da parte di Fondazione Cariplo nell’ambito del Bando “Welfare di Comunità e Innovazione Sociale”(contributo € 800.000).

Per ulteriori informazioni: http://welfareinazione.fondazionecariplo.it/it/project/genera_azioni/11/

Per sostenere il progetto è sufficiente fare una donazione a favore di Fondazione della Comunità Bresciana specificando nella causale: “Fondo Genera_azioni – sezione corrente”.

  • c/c intestato a Fondazione della Comunità Bresciana Onlus
  • Dipendenza: Banca Intesa Sanpaolo
  • Codice IBAN: IT 55 B 03069 09606 100000009608
  • Causale: Fondo Genera_azioni – sezione corrente
logo-fondo-brescia-citt-del-noi

Fondo costituito dal Comune di Brescia in seguito all’ammissione del progetto Brescia Città del noi da parte di Fondazione Cariplo nell’ambito del Bando ” Welfare di Comunità ed innovazione Sociale” (contributo € 1.400.000).
Il progetto Brescia Città del noi è realizzato dal COMUNE DI BRESCIA, Assessorato alle Politiche per la Famiglia, la Persona e la Sanità in partenariato con AUSER VOLONTARIATO BRESCIA, CO.LIBRÌ SOC. COOP. ONLUS, CENTRO STUDI SOCIALIS, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA, UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE SEDE DI BRESCIA e riguarda la città nel suo complesso. Ha preso avvio a maggio 2016 ed avrà una durata triennale. Brescia Città del noi è un progetto di sistema che ha l’obiettivo generale di contribuire a trasformare l’impianto dei servizi sociali della città per (ri)costruire una reale capacità di risposta diffusa, equa e universalistica, grazie ad una visione e strategia comuni e ad un nuovo approccio responsabile, comunitario, solidale e organizzato.

Per ulteriori informazioni: http://bresciacittadelnoi.it/

Per sostenere il progetto è sufficiente fare una donazione a favore di Fondazione della Comunità Bresciana specificando nella causale: “Fondo Brescia Città del noi – sezione corrente”.

  • c/c intestato a Fondazione della Comunità Bresciana Onlus
  • Dipendenza: Banca Intesa Sanpaolo
  • Codice IBAN: IT 55 B 03069 09606 100000009608
  • Causale: Fondo Brescia Città del noi – sezione corrente

Comincia a scrivere e premi Invio per cercare