Pediatria: “manichini parlanti” per arricchire l’esperienza dei medici specializzandi

Affrontare un'emergenza medica, magari in presenza di pesanti complicanze, richiede sempre incisività d'azione e grande esperienza. Se il paziente è un neonato o un bambino, la situazione può essere ancora più difficile e saperla affrontare nel migliore dei modi è fondamentale.

Per questo la Fondazione della Comunità Bresciana ha deciso di sostenere insieme alla Fondazione Camillo Golgi il progetto dell'Ospedale Civile cittadino di acquistare due "manichini parlanti", dotati di molteplici sensori e completamente computerizzati, destinati ai medici che frequentano la Scuola di specializzazione in Pediatria del Civile e dell'Università. In questo modo potranno affrontare in team i casi complessi via via simulati dai loro istruttori per imparare a prendere decisioni sotto pressione e ad agire nel miglior modo possibile, senza nessun rischio. Si tratta di una opportunità che poche scuole in Italia hanno.

Qui il servizio trasmesso da Teletutto