“Nikolajewka: un letto in più”: nuova raccolta straordinaria di FCB

Nuovo appello straordinario alla generosità dei bresciani, questa volta in favore della Scuola di arti e mestieri Nikolajewka, monumento vivente voluto dagli alpini bresciani per ricordare le migliaia di penne nere che hanno perso la vita nell'omonima battaglia combattuta in terra di Russia nel corso della II Guerra Mondiale e per fare in modo che i valori di solidarietà, integrazione, pace siano sempre sotto gli occhi di tutti.

Il progetto per il quale è stata lanciata la nuova raccolta fondi si chiama infatti "Nikolajewka, un letto in più", nato per garantire nuovi spazi, servizi e in fin dei conti una miglior qualità di vita ai disabili seguiti ed ospitati dalla scuola Nikolajewka, che si trova a Brescia, nell'omonima via a nord della città. 

A promuovere l'iniziativa sono Associazione Industriale Bresciana (al cui interno è nata l'idea iniziale), Fondazione Comunità Bresciana ed Editoriale Bresciana.

L'intento della raccolta fondi è quello di raggiungere quota 600 mila euro, la cifra che manca rispetto ai 7,8 milioni di euro necessari all'operazione. La Cooperativa e la Fondazione Nikolajewka hanno infatti già coperto con propri mezzi e con mutui la maggior parte dell'impegno finanziario. Grazie al denaro raccolto attraverso la generosità bresciana verranno in particolare realizzate otto nuove camere per sedici posti letto.

In ogni caso non c'è limite alla generosità: nell'eventualità in cui si superasse quota 600 mila euro la differenza verrà comunque utilizzata per diminuire il debito contratto dalla Cooperativa Nikolajewka.

Chi desidera partecipare alla campagna di raccolta fondi può farlo attraverso un bonifico di solidarietà esente da commissioni sul conto corrente di Fondazione Comunità Bresciana presso Ubi Banca

IBAN: IT51P0311111238000000005000

Causale: NIKOLAJEWKA UN LETTO IN PIU'

In caso si voglia mantenere l'anominato per le pubblicazioni sul Giornale di Brescia è necessario aggiungere la dicitura ANONIMO nella causale