Le donne di AREL attive contro il virus

L’Associazione Real Estate Ladies (Arel) partecipa alla raccolta aiutiAMObrescia donando settemila euro.

Il sodalizio, con sede a Milano, rappresenta un punto di riferimento nella comunità immobiliare italiana e ha il fine di promuovere la professionalità e la cultura delle donne all’interno del settore. Ogni anno, attraverso l’utilizzo dei propri fondi, Arel organizza programmi di sostegno a cause umanitarie mediante l’iniziativa «AiP, Arel in Philanthropy». Considerata la grave emergenza che ha colpito il territorio bresciano, l’associazione ha deciso di lanciare il 15 marzo, attraverso il canale GoFundMe, una raccolta fondi per supportare i nostri ospedali, ponendosi come traguardo cinquemila euro.

«Arel vuole fare la propria parte nella quotidiana lotta al virus, donando in prima persona e spronando tutta la comunità a fare lo stesso. Siamo riuscite a raccogliere circa settemila euro con la nostra raccolta fondi, una cifra maggiore di quanto ci eravamo prefissate. La città di Brescia e i suoi ospedali hanno subìto un attacco inaspettato e violento da parte del Coronavirus: unendo le forze, la collaborazione e le donazioni ricevute siamo certe che sarà possibile combattere con maggiori risorse, al fine di difendere la salute di tutti» commenta l’associazione.

Il frutto di queste settimane di raccolta è stato così devoluto a favore di aiutiAMObrescia.

«Combattere il Coronavirus è un dovere di tutti: bisogna seguire le regole, rispettare il distanziamento sociale e, laddove possibile, donare anche una piccola somma per supportare i medici, il personale sanitario e tutti i volontari nel duro lavoro quotidiano» evidenzia la presidente Francesca Zirnstein. «Un sentito ringraziamento va a tutti i donatori, ma anche a chi, non potendo donare direttamente, ha voluto sostenerci condividendo la nostra campagna attraverso i propri contatti. La cifra donata non è “grande” come altre pervenute, eppure grande lo è per una piccola associazione come la nostra. E di ciò siamo fiere e orgogliose».

Comincia a scrivere e premi Invio per cercare