Da Korian alloggi per il personale sanitario

Il gruppo ha messo a disposizione nove appartamenti per un controvalore pari a 35.828€

Accanto alle tantissime erogazioni in denaro pervenute a favore della raccolta #aiutiAMObrescia vanno anche ricordate le importanti donazioni in natura effettuate da numerose aziende. Queste ultime hanno infatti contribuito all’iniziativa promossa dal Giornale di Brescia e da Fondazione Comunità Bresciana destinando direttamente le proprie risorse mettendo a disposizione il proprio personale per le attività di organizzazione e distribuzione del materiale, oppure donando i propri prodotti e servizi.

È il caso di Korian, gruppo europeo attivo nel settore dei servizi di assistenza e cura, che, dal 24 marzo al 15 giugno scorso, ha generosamente disposto l’utilizzo gratuito di nove appartamenti (4 bilocali e 5 monolocali) per alcuni membri del personale sanitario di Fondazione Poliambulanza impegnati nella gestione dell’emergenza sanitaria che ha colpito duramente il territorio bresciano. Il valore del gesto ammonta a ben 35.828 euro.

Il gruppo

Dal 1994 Korian ha costruito un’offerta qualificata e sempre più ampia di servizi sanitari e socio sanitari rivolti a persone fragili – anziani autosufficienti e non, disabili, malati psichici, pazienti in coma, in stato vegetativo e in stato di minima coscienza – e a persone che necessitano di assistenza post-acuta e di riabilitazione. La rete assistenziale integrata di Korian si estende in Italia dalla Lombardia a Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Veneto, Emilia-Romagna, Toscana, Lazio, Puglia e Sardegna, con oltre 60 strutture suddivise in diverse aree di attività: residenze per anziani, case di cura e cliniche di riabilitazione, poliambulatori, cure domiciliari e appartamenti per la terza e quarta età. Il gruppo è anche presente all’estero con strutture dislocate in Francia, Belgio, Paesi Bassi, Germania e Spagna, offrendo servizi per circa 80.000 posti letto complessivi.

L’iniziativa

Durante la fase acuta dell’emergenza vissuta nella nostra provincia sono state undici le persone (tra operatori e professionisti) ad essere ospitate negli Appartamenti Vittoria di via Capriolo, in città. Si tratta di quattro medici, tre infermieri e quattro OSS (operatori socio sanitari) provenienti per la maggior parte da fuori regione, mentre una piccola parte da altre province lombarde.

«Il territorio di Brescia, i cittadini e gli operatori sanitari sono stati messi a dura prova dall’emergenza Covid» – dichiara Paolo Schiavini, Direttore della RSA Vittoria.  «Il nostro è un segnale di vicinanza a questa città, offrendo ospitalità al personale di una Fondazione che è stata in prima linea nella gestione di una situazione di difficoltà estrema».

Attraverso l’agevolazione della loro sistemazione, gli ospiti hanno potuto trovare un sollievo al grande carico di lavoro e responsabilità richiesti nelle scorse settimane, rendendo inoltre più rapido lo spostamento giornaliero verso l’istituto ospedaliero.

«Siamo particolarmente fieri di questa iniziativa – afferma Federico Guidoni, CEO Gruppo Korian Italia – perché in linea con la nostra visione di un sistema sanitario concretamente a supporto del territorio: tutti i diversi attori della sanità locale rispondono a specifici bisogni, ma mai come oggi è necessario lavorare in una logica di rete e solidarietà, a beneficio del funzionamento dei servizi e della protezione della salute dei cittadini. Durante il periodo dell’emergenza, Korian ha deciso di sostenere anche i progetti di ricerca promossi dall’Ospedale Sacco ed ha aiutato concretamente l’Opera San Francesco nella gestione delle situazioni di povertà».

Comincia a scrivere e premi Invio per cercare