Progetto plasma: #aiutiAMObrescia dona all’Avis 300mila euro

Il Comitato #aiutiAMObrescia destina 300.000€ a favore dell’Avis Provinciale di Brescia al fine di aumentare la disponibilità di plasma iperimmune.

Un progetto che coinvolge Regione Lombardia, SRC-AREU e Avis Regionale Lombardia, analizza il plasma dei donatori di sangue portatori di anticorpi anti-SARS-Cov-2 e raccoglie plasma iperiummune, plasma che in questi mesi si è dimostrato una soluzione efficace in diversi pazienti affetti da Covid-19.

«Donare il sangue e i suoi emocomponenti può salvare una vita e non solo: possiamo contribuire a concretizzare una cura efficace nella lotta al Covid-19» spiega Gabriele Pagliarini, presidente Avis Provinciale. «Stiamo lavorando per coinvolgere tutti i donatori di plasma, i quali potranno sottoporti ai test necessari per rilevare la presenza di anticorpi».

Il protocollo prevede un ampio coinvolgimento di donatori periodici e successivamente di nuovi donatori, che saranno sottoposti a test sierologici e contestualmente al tampone naso-faringeo, al fine di evitare la quarantena. Nel caso in cui i risultati confermassero la presenza di anticorpi sarà richiesto al donatore di effettuare due donazioni di plasma.

Le risorse destinate serviranno inoltre da un lato a coprire le spese di gestione della sede – grazie alla quale, ogni anno, vengono raccolte circa la metà delle sacche di sangue dell’intera provincia – e, dall’altro, consentiranno di raddoppiare la capacità della stessa di raccolta di sangue intero (da 10 a 20 posizioni) e di plasma (da 8 a 15). Il piano terra della struttura subirà inoltre delle modifiche al fine di consentire un miglioramento dell’efficienza e sicurezza dei prelievi unitamente alla sempre massima tutela dei donatori.

Comincia a scrivere e premi Invio per cercare