Gualdo: sabato 15 settembre si inaugura la scuola ricostruita dai bresciani

24 agosto 2016 – 15 settembre 2018: a poco più di due anni di distanza dal terremoto che ha devastato vaste aree del centro Italia portando distruzione e morte, Gualdo, piccolo comune in provincia di Macerata, ha ricevuto in dono dalla comunità bresciana una nuova scuola, simbolo di rinascita e nuova speranza di futuro. L’edificio, circa 1200 metri quadrati destinati ad ospitare bambini e ragazzi dalla materna alle medie, prende il posto del precedente, lesionato dal sisma e demolito. Una struttura quella realizzata non solo esteticamente gradevole ma anche dotata dei massimi standard di sicurezza e antisismicità, tanto da avere tutti i requisiti per essere sede operativa d’emergenza e coordinamento soccorsi in caso di calamità.

La ricostruzione è avvenuta in tempi record grazie all’intervento della Fondazione Comunità Bresciana e dell’Editoriale Bresciana (editrice del Giornale di Brescia), che all’indomani del terremoto hanno immediatamente attivato una raccolta fondi cui hanno partecipato in maniera massiccia enti, associazioni, aziende, parrocchie, famiglie. In pochi giorni si sono superate le 3500 donazioni per un importo complessivo superiore a 1.700.000 euro.

Presto ci si è però resi conto di quanto la burocrazia freni persino la solidarietà. Di fronte ad una emergenza quale quella della distruzione derivante da un terremoto si sperava che il Governo volesse disporre deroghe. Invece no. Per sbrogliare il groviglio delle pratiche e delle autorizzazioni, si è dunque deciso di ricorrere allo strumento legislativo dell’associazione riconosciuta con personalità giuridica, così da poter operare con la massima celerità garantendo il controllo di ogni fase dell’operazione. Di qui la nascita dell’Associazione “Non lasciamoli soli”, costituita a Brescia il 24 gennaio 2017 dai due Enti Promotori (Fondazione Comunità Bresciana ed Editoriale Bresciana) proprio allo scopo di ricostruire la scuola Romolo Murri e di donarla al Comune di Gualdo.

Fondamentale nell’elaborazione del progetto e nella direzione dei lavori la collaborazione a titolo gratuito dell’Ordine degli Ingegneri, dell’Ordine degli Architetti, del Collegio Costruttori Edìli e dell’Università degli Studi di Brescia.

Il 25 novembre 2017 è stata posata la prima pietra, a luglio 2018 si era già arrivati al tetto, il 7 agosto la consegna dell’edificio al Comune di Gualdo, il 15 settembre 2018 l’inaugurazione ufficiale, in tempo per il nuovo anno scolastico.

Un grandissimo risultato frutto di una coralità di intenti vasta, unita alla partecipazione gratuita e appassionata di tantissimi bresciani, convinti che una comunità possa trovare il senso di se attraverso il dono collettivo che moltiplica potenza ed efficacia di ogni intervento.

Ph. Credit: Gabriele Strada