Emblematici Provinciali 2017: nella Valle di Mompiano “Un Rifugio e un Bosco per Tutti”

Ambiente assoluto protagonista del progetto “Un rifugio e un bosco per tutti”,  che vuole valorizzare una delle aree verdi di maggior pregio della città, ovvero la Valle di Mompiano, autentico polmone d’ossigeno oltre che di bellezza, situato alla porta nord di Brescia e collegato al Parco delle Colline.

I Gnari de Mompia

Ad animare il progetto è la Fondazione Bobo Archetti, emanazione dell’associazione Gnari de Mompià. Al centro dell’azione sarà il Rifugio della valle di Mompiano, acquisito dalla Fondazione alcuni anni fa insieme ai 34 ettari di bosco circostante.  Il Rifugio, che ha alle spalle una storia tribolata anche per i ripetuti atti vandalici di cui è stato oggetto, verrà ristrutturato e infrastrutturato così da diventare un punto avanzato di Protezione Civile, soccorso e presidio anche antiincendio della valle, oltre che sede di attività di educazione ambientale. Proprio dal Rifugio, che diventerà anche una sorta di infopoint per tutto il Parco, partiranno inoltre i sentieri per chi vorrà visitare la Valle di Mompiano, a piedi, in bicicletta o a cavallo. 

Il Rifugio della Valle di Mompiano

“Un rifugio e un bosco per tutti” è un progetto che incarna appieno gli obiettivi della Fondazione Bobo Archetti, che, tra l’altro, vuole promuovere la partecipazione attiva dei cittadini alla gestione e alla conservazione del territorio e dell’ambiente naturale, oltre al recupero di boschi e prati della fascia collinare e pedecollinare di Brescia con l’obiettivo di ripristinare gli ecosistemi autoctoni, per una fruizione collettiva, ecologicamente sostenibile, del territorio naturale.

La ex Polveriera di Mompiano – vista aerea

Si tratta di un progetto di particolare rilievo oltre che per gli obiettivi specifici che si pone anche perché è inserito nell’ex Polveriera di Mompiano, oggetto essa stessa di un ampio piano di valorizzazione quale portale di ingresso del Parco delle Colline e sede di attività di Enti Pubblici e Privati per l’educazione ambientale e l’utilizzo sociale dei beni naturali.