Carta dei Valori

 

Introduzione

La Fondazione della Comunità Bresciana Onlus – costituita nel dicembre 2001 ed operativa fin dai primi mesi del 2002 – interviene nei diversi ambiti in cui la sua Comunità di riferimento esprime delle necessità, dei bisogni ed in qualche caso degli auspici.

La Fondazione della Comunità Bresciana in questi anni ha sviluppato, quello che al momento della Sua costituzione non erano altro che speranze, ovvero la specifica vocazione di essere da un lato capace di cogliere i bisogni e dall’altro quello di trovare, soprattutto nella comunità, le risorse umane, relazionali ed economiche in grado di dare risposte a tali bisogni.

Si è caratterizzata quindi come soggetto catalizzatore orientato alla creazione di sinergie, teso a favorire un lavoro di rete sul territorio di riferimento.

La Fondazione declina fin dalla sua origine le proprie azioni nel motto: AIUTA LA COMUNITÀ A CRESCERE. Questa sua dichiarata volontà trova oggi una nuova e migliore esplicitazione dovuta, senza dubbio, agli anni di esperienza negli ambiti di impegno definiti statutariamente, anni durante i quali è maturata la sua esperienza e la sua reputazione.

La Fondazione è sede di convergenza di competenze e di esperienze, ma anche di sperimentazione;  oltre a svolgere il suo tipico ruolo di sostenitore è un soggetto filantropico innovatore e promotore di nuove vie.

A quindici anni dalla costituzione e a fronte delle acquisite operatività la Fondazione ha sentito la necessità di richiamare, esplicitare e rifocalizzare i valori su cui ha basato e tuttora basa la propria attività filantropica.

 

Ruolo

La Fondazione è chiamata sempre di più ad un ruolo sussidiario rispetto ai bisogni del proprio territorio di riferimento. In modo chiaro il Consiglio di Amministrazione ha ribadito che la sussidiarietà è e rimane uno dei valori sui quali la Fondazione pone le sue fondamenta, ma questo ruolo non è e non sarà mai sostitutivo del ruolo, degli obblighi e doveri degli Enti Pubblici.

 

Il complesso dei bisogni derivanti dalle trasformazioni sociali saranno sempre nella piena attenzione della Fondazione che, da istituzione privata ed indipendente, dovrà stimolare e promuovere dialogo, confronto e compartecipazione tra tutti i soggetti della comunità al fine di favorire, per quanto di sua competenza, lo sviluppo di azioni e modelli efficienti ed efficaci.

 

La Fondazione, grazie all’intangibilità e alla stabilità del suo patrimonio economico, è strutturata per garantire nel tempo la sostenibilità e la continuità delle azioni a favore della comunità.

Assume quindi un ruolo di ponte tra le risorse contemporanee ed i bisogni di domani.

 

La Fondazione – i Valori.

Il Dono

La Trasparenza

La Fiducia

La Condivisione

 

Il territorio bresciano, vasto e morfologicamente molto diverso, nel tempo, ha sviluppato con successo iniziative imprenditoriali in diversi ambiti produttivi, valorizzando la forte componente sociale alla base della crescita economica. Il senso di appartenenza alla comunità ha guidato le prime azioni filantropiche che poi hanno acquisito una propria struttura ed autonomia fino allo sviluppo più completo arrivato a delineare l’attuale Terzo Settore bresciano e nazionale.

In questo quadro si innesta la nascita, il radicamento e la crescita della Fondazione della Comunità Bresciana che è uno strumento verso il quale tutte le persone, con grandi o anche molto piccole disponibilità economiche, possono veder realizzato il loro desiderio di donare contribuendo alla corale formazione del patrimonio o sostenendo una specifica iniziativa tramite una raccolta corrente.

La Fondazione opera con trasparenza dando conto alla comunità del proprio agire e favorisce il dono in ogni sua forma, cercando di promuovere una fiducia collettiva, incentivando un circolo virtuoso per il quale si migliora se si aiuta a migliorare.

La Fondazione opera perseguendo il bene comune preferibilmente costruendo reti, interfacciandosi con tutti coloro che vogliono dialogare per migliorare le condizioni sociali e culturali della propria Comunità.

La condivisione nel perseguimento dei propri obiettivi è una caratteristica intrinseca e irrinunciabile della Fondazione sia internamente, nei processi decisionali, sia verso l’esterno con le proprie azioni.

 

La Fondazione – gli Scopi

 

Accesso alle opportunità

e riduzione delle disuguaglianze

 

Individuare e affrontare le cause dei problemi sociali, culturali ed economici è un passaggio su cui la Fondazione si impegna perché le disuguaglianze nell’accesso alle opportunità sono in realtà più causa che conseguenza della povertà economica, morale e culturale.

 

Coesione Sociale e Sviluppo della Comunità

Valorizzare le relazioni, promuovere l’inclusione e lo sviluppo di una solidarietà territoriale è il significato che la Fondazione ritiene essere più pertinente e più vicino al suo concetto di società coesa dove devono trovare spazio informazioni, studi, progetti e azioni tese a contrastare gli effetti negativi dei complessi mutamenti sociali che in ogni epoca sono presenti.

La Fondazione ha tra i propri obiettivi incentivare lo Sviluppo della Comunità, inteso non tanto come la naturale tensione alla crescita, propria di qualunque organizzazione, ma in quanto puntuale attenzione alla qualità di questa crescita, non dimenticando che è la sintesi delle differenze che crea sviluppo e coesione non le differenze in quanto tali.

Crescita Culturale

La Fondazione statutariamente si è data il compito di contribuire a migliorare la qualità della vita delle persone che vivono ed operano nel suo territorio di riferimento. Perciò promuove azioni che da un lato riducono il disagio e dall’altro perseguono l’agio.

In ogni caso l’elemento imprescindibile deve risultare essere l’approccio culturale inteso quale riflessione sull’agire unito all’acquisizione di conoscenze e competenze specifiche relative all’oggetto di intervento.

 

Valorizzazione del Capitale:

I Giovani

Il Patrimonio Territoriale

 

Per poter esplicare la propria missione statutaria  la Fondazione conta in particolar modo sulle risorse  derivanti dal proprio patrimonio inteso nelle sue diverse accezioni: economico, umano e relazionale e territoriale (culturale, artistico, ambientale…).

Per questo, insieme all’impegno per l’incremento delle disponibilità  materiali, la Fondazione intende prendersi cura delle giovani generazioni, delle loro esigenze di crescita e di protagonismo, accompagnandole ad una partecipazione attiva alla vita sociale nella comunità di riferimento.

L’impegno per la tutela e la valorizzazione delle risorse culturali, ambientali e artistiche, oltre a consentire di preservare per le  future generazioni un habitat accogliente e godibile, permette di consegnare loro il testimone che documenta il cammino dell’uomo nella nostra comunità.

Per non vanificare il proprio agire e non tradire il proprio mandato la Fondazione oltre che a garantire un ponte di risorse economiche tra generazioni deve incentivare le nuove generazioni ad essere quel ponte di risorse umane competenti, professionalmente preparate, solidali e motivate che potrà operare per la crescita della Comunità Bresciana e per la tutela e la valorizzazione del proprio patrimonio territoriale.