AAA cercasi Enti disposti alla coprogettazione ed alla gestione educativa per due azioni del progetto “Ecologia integrale per i diritti dell’infanzia”.

Cauto Cantiere Autolimitazione Cooperativa Sociale a responsabilità limitata in qualità di partner nel progetto “Ecologia integrale per i diritti dell’infanzia”, finanziato dal “Fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile” Bando Prima Infanzia 2016, attraverso l’impresa sociale “Con i Bambini Srl”, e avente capofila Fondazione di Comunità di Messina ONLUS in partenariato con una pluralità di soggetti pubblici e privati; CAUTO intende individuare, tramite apposita procedura, enti disposti alla coprogettazione e alla gestione educativa di due azioni del Progetto. La ricerca è, quindi, finalizzata a individuare Soggetti idonei alla realizzazione delle azioni di alcune azioni di progetto.

Il Progetto “Ecologia integrale per i diritti dell’infanzia”
Il Progetto nasce dall’incontro tra il Comune di Brescia e il Comune di Messina per azioni di contrasto alla povertà minorile, grazie anche all’impegno e alla condivisione delle due Fondazioni di Comunità di riferimento. Attorno all’idea progettuale si sono aggregati partner con caratteristiche e profili diversi: Fondazione di Comunità di Messina Onlus (in qualità di capofila); Comune di Brescia; Comune di Messina; Università degli Studi di Messina, Dipartimento di patologia umana e dell’età evolutiva; Università degli Studi di Brescia, Dipartimento di Medicina e Farmacologia; Fondazione della Comunità Bresciana Onlus; Università Cattolica di Brescia – Alta scuola per l’ambiente; CAUTO Cantiere Autolimitazione; EcosMed – Società Cooperativa Sociale; Associazione Culturale Pediatri dello Stretto; “Un pediatra per Amico” – Associazione; Assifero – Ass. Italiana Fondazioni ed Enti della Filantropia Istituzionale; Reves – Rete europea che riunisce autorità pubbliche ed organizzazioni dell’economia sociale; Studio Cevas – offre servizi di ricerca e valutazione delle politiche pubbliche e di welfare; MECC – Microcredito per l’Economia Civile e di Comunione società cooperativa; SEFEA CONSULTING srl – Società di consulenza e assistenza tecnica nell’ambito dell’ingegneria finanziaria, supporto alla gestione aziendale nei settori della finanza etica e dell’economia sociale; SEFEA IMPACT SGR, Società europea di finanza ed etica alternativa.

Il Progetto, della durata di 48 mesi, ha le seguenti finalità generali:
Contrastare la povertà neonatale con azioni volte a un supporto educativo e culturale in favore di nuclei familiari in fragilità, che permettano un’emancipazione delle nuove generazioni;
Sperimentare policy d’integrazione prendendo spunto dai quadri normativi nazionali e dai principali sistemi evoluti di welfare di comunità diffusi a livello europeo;
– Declinare modelli efficaci di lotta alla povertà, in azioni integrate tra servizi sociali specialistici e comunità locale, che mettano al centro le persone beneficiarie.

Nel comune di Brescia, il Progetto si rivolge a tutti i bambini neonati e le loro famiglie residenti nei territori individuati (zona est di Brescia). I percorsi destinati alle famiglie riguarderanno: azioni di visita domiciliare, animazione comunitaria e attivazione di progetti personalizzati per le famiglie.
CAUTO è titolare delle azioni per le quali svolge un ruolo di coordinamento, ai fini della progettazione e dello svolgimento delle attività di servizio, sul territorio del Comune di Brescia.
In specifico le azioni oggetto di coprogettazione sono:
– Azione 1: Accessibilità ai servizi ed empowerment affettivo – cognitivo: prevede un intervento di tipo domiciliare con l’obiettivo di diffondere contesti di accudimento e competenze genitoriali positive; al contempo osservare e rilevare situazioni di disagio socio – economico da sostenere anche grazie agli strumenti previsti nelle altre azioni di Progetto.
– Azione 6: Tempi per le famiglie: prevede un ripensamento in chiave comunitaria di un servizio di tipo educativo già sperimento sul territorio per minori 0-3 anni accompagnati da adulti di riferimento. Sono da progettare e realizzare 2 spazi attrezzati per l’accoglienza e la socializzazione di cui uno messo a disposizione dal Comune di Brescia e uno da reperire autonomamente dal Soggetto candidato.
Il presente Avviso ha l’obiettivo di individuare i Soggetti che, insieme a CAUTO e con gli altri partner sopra elencati, intendano condividere la responsabilità sociale dell’intervento realizzato, attraverso la coprogettazione e la successiva realizzazione delle azioni indicate.
I destinatari del presente avviso sono esclusivamente gli Enti di Terzo Settore in forma singola o associata. Si intendono Enti del Terzo Settore gli organismi di cui all’art. 1, comma 5, della Legge n. 328/2000 e all’art. 2 del D.P.C.M. 30/3/2001.
Sono ammessi a partecipare i Soggetti che non si trovino in alcuna delle cause di esclusione di cui all’art. 80 del D.Lgs 50/2016 e s.m.i.

Per tutti gli approfondimenti relativi al Progetto si rimanda agli allegati.

In allegato:

  1. Avviso
  2. Specifiche tecniche dell'azione n. 1 del Progetto oggetto della coprogettazione
  3. Specifiche tecniche dell'azione n. 6 del Progetto oggetto della coprogettazione
  4. Domanda di partecipazione
  5. Progetto completo “Ecologia integrale per i diritti dell’infanzia”.